Crea sito
tr>
Alessandro Piperno, Inseparabili, Milano, Mondadori, 2012 Inseparabili. Questo sono sempre stati l'uno per l'altro i fratelli Pontecorvo, Filippo e Samuel. Come i pappagallini che non sanno vivere se non sono insieme. Come i buffi e pennuti supereroi ritratti nel primo fumetto che Filippo ha disegnato con la sua matita destinata a diventare famosa. A nulla valgono le differenze: l'indolenza di Filippo - refrattario a qualsiasi attivitá non riguardi donne, cibo e fumetti - opposta alla determinazione di Samuel, brillante negli studi, impacciato nell'arte amatoria, avviato a un'ambiziosa carriera nel mondo della finanza. Ma ecco che i loro destini sembrano invertirsi e qualcosa per la prima volta si incrina. In un breve volgere di mesi, Filippo diventa molto più che famoso: il suo cartoon di denuncia sull'infanzia violata, acclamato da pubblico e critica dopo un trionfale passaggio a Cannes, fa di lui il simbolo, l'icona in cui tutti hanno bisogno di riconoscersi. Contemporaneamente Samuel vive giorni di crisi, tra un investimento a rischio e un'impasse sentimentale sempre più catastrofica: alla vigilia delle nozze ha perso la testa per Ludovica, introversa rampolla della Milano più elegante con un debole per l'autoerotismo. Nemmeno l'eccezionale, incrollabile Rachel, la "mame" che veglia su di loro da quando li ha messi al mondo, può fermare la corsa vertiginosa dei suoi ragazzi lungo il piano inclinato dell'esistenza. Forse, però, potrà difendere fino all'ultimo il segreto impronunciabile che li riguarda tutti...

Isaac Asimov, Storie di giovani fantasmi, Milano, Mondadori, 2012 C'é chi crede ciecamente ai fantasmi, chi nega categoricamente la loro esistenza, chi sussurra "non si sa mai". Ma questa antologia metterá i brividi a chiunque: racconti scritti da autentici maestri della letteratura gotica, dedicati a giovanissimi fantasmi che tornano a visitare la propria casa di un tempo, la vecchia stanza dei giochi, e soprattutto la scuola dove sono stati tutt'altro che felici...

Suzanne Collins, Hunger Games - La ragazza di fuoco, Mondadori, 2009 Catching Fire, il secondo capitolo della trilogia degli Hunger Games, in cui si prosegue il racconto di Katniss Everdeen e della futuristica nazione di Panem. In seguito agli eventi del primo libro, Hunger Games, una ribellione contro Capitol City infervora nei distretti, e Katniss e il suo compagno Peeta sono costretti a ritornare nell'arena in occasione di un'edizione speciale degli Hunger Games. I maggiori temi includono sopravvivenza, controllo governativo, ribellione e interdipendenza vs. indipendenza. Il romanzo é stato pubblicato negli Stati Uniti 1.09.2009, mentre in Italia il 2.11.2010. La ragazza di fuoco ha ricevuto parecchi pareri positivi ed elogi riguardanti lo stile, il finale e il sofisticarsi sempre più della protagonista. Il terzo libro della serie, Il canto della rivolta, é stato pubblicato il 24.08.2010 negli Stati Uniti; l'uscita italiana é avvenuta il 15.05.2012. Da Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/La_ragazza_di_fuoco
Il sito ufficiale

Suzanne Collins, Hunger Games - Il canto della rivolta, Mondadori, 2010 Romanzo di fantascienza, il terzo della trilogia degli Hunger Games, in cui prosegue il racconto di Katniss Everdeen e la futuristica nazione di Panem. In seguito agli eventi vissuti nel primo romanzo, Hunger Games, una ribellione contro Capitol City divampa nei distretti, e Katniss e il suo compagno Peeta sono costretti a ritornare nell'arena in occasione di un'edizione speciale degli Hunger Games. I maggiori temi includono sopravvivenza, controllo governativo, ribellione e interdipendenza contro indipendenza. Il romanzo é stato pubblicato negli Stati Uniti il 24 agosto 2010, mentre in Italia é stato pubblicato l'11 maggio 2012. Su Wikipedia
Il sito ufficiale

J.R.R. Tolkien, Lo hobbit, Andata e RitornoAdelphi La sua prima pubblicazione risale al 21 settembre 1937. Il seguito di questo romanzo é costituito da Il Signore degli Anelli (The Lord of the Rings). Lo Hobbit può essere considerato l'antesignano di tutta l'opera narrativa sulla Terra di Mezzo; in esso hanno principio o spunto, anche se in forma di abbozzo rispetto a quanto sarà il corpus finale dell'opera, gli altri libri. L'Unico Anello sarà il tema centrale de Il Signore degli Anelli, mentre le antiche spade elfiche di Gondolin riportano alle storie narrate nel Silmarillion, opus maximum dell'autore, lasciato incompiuto e pubblicato postumo dal figlio. Il tema dell'eroismo é centrale nell'opera, che é stata vista come una metafora della Prima guerra mondiale dove contadini o persone della campagna in genere sono costrette a compiere atti di eroismo[1]. Lo Hobbit e gli altri due libri costituiscono un unico racconto che si dipana fra le quattro Ere in cui Tolkien divideva la sua subcreazione. Nella Prima Era, raccontata nel Silmarillion, hanno luogo la creazione del mondo assieme alla genesi delle varie razze (a parte quella degli Hobbit) e le vicende relative al primo Signore Oscuro, Melkor; durante la Seconda Era, su cui si possono trarre informazioni attraverso le appendici a Il Signore degli Anelli e l'Akallabeth, una sezione del Silmarillion, assistiamo alla salita e alla caduta del grande regno degli Uomini di Nùmenor e alla creazione degli Anelli di Potere a opera degli Elfi, aiutati in questa impresa da Sauron, nuovo Signore Oscuro, poi sconfitto dall'Ultima Alleanza di Uomini ed Elfi. La Terza Era é quella in cui hanno luogo gli eventi di Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit; durante essa si svolgono le vicende dei regni fondati dai Nùmenoreani superstiti, la missione ai danni del drago Smaug e gli episodi della Guerra dell'Anello contro il redivivo Sauron. Durante gli ultimi anni della Terza Era, a eroi Elfi, Umani e Nani di altissimo lignaggio si accostano i piccoli Hobbit della Contea, sbalzati al centro degli eventi dai fatti narrati in Lo Hobbit. Infine, nella Quarta Etá, alla quale non é stata dedicata alcuna opera, ma i cui primi anni si possono trovare riassunti nelle appendici a Il Signore degli Anelli, gli Uomini prendono definitivamente le redini della Terra di Mezzo, mentre le altre razze si avviano a scomparire. Tolkien non scriverà storie ambientate nella Quarta Era del mondo, perchè per lui la Terra di Mezzo perde assieme agli Elfi tutto il suo fascino e la sua bellezza. Tolkien immagina il suo fantastico mondo in questa prima opera come un passato remoto del nostro, tant'é che gli Hobbit sono indicati come esseri che vivono ancor oggi e che, per quanto siano molto difficili da vedere, un tempo ebbero un ruolo cruciale nell'estirpare il Male dal mondo che noi conosciamo.
Da http://it.wikipedia.org/wiki/Lo_Hobbit
Riassunto e Trama de Lo Hobbitt

J.K. Rowling, Harry Potter e il calice di fuoco Salani, 2001 Harry Potter fa un sogno in cui vede Lord Voldemort, con sembianze semi-umane, Codaliscia e un uomo cui Voldemort assegna il compito di catturare il giovane ragazzo. Invitato dall'amico Ron Weasley, Harry assiste alla finale della Coppa del Mondo di Quidditch tra Irlanda e Bulgaria, assieme ad Hermione Granger, alla famiglia Weasley, eccetto Molly, Cedric Diggory e suo padre. Durante i festeggiamenti dei vincitori, alcuni Mangiamorte, i seguaci di Voldemort, seminano il panico: uno fra questi é l'uomo del sogno che lancia nel cielo il marchio del Signore Oscuro. I ragazzi sono cosí costretti ad abbandonare il luogo. Il trio fa ritorno ad Hogwarts per frequentare il quarto anno di istruzione. Il nuovo professore di Difesa contro le Arti Oscure é l'auror Alastor Moody (anche chiamato Malocchio Moody), che nel corso delle sue lezioni si dimostrerá parecchio coraggioso, severo e soprattutto anche azzardato: infatti mostrerá all'intera classe le tre Maledizioni Senza Perdono, tra cui l'Avada Kedavra. Durante l'anno, Harry si trova coinvolto suo malgrado nel Torneo Tremaghi, una competizione che prevede il superamento di tre pericolose prove. Harry deve quindi competere con altri tre maghi, due provenienti da scuole diverse: Viktor Krum (celebre Cercatore della squadra di Quidditch bulgara) da Durmstrang, Fleur Delacour (le cui sembianze sono simili a quelle di una Veela) da Beauxbatons e Cedric Diggory, quest'ultimo della sua stessa scuola, Hogwarts. Harry avrá un litigio con Ron, convinto che l'amico gli abbia nascosto l'iscrizione al torneo che in effetti é concessa solo a chi ha giá compiuto 17 anni. Tramite alcuni avvertimenti dati dallo stesso Cedric e da Mirtilla Malcontenta, Harry riesce a superare le prime due prove, e per la terza e più impervia viene consigliato dal professor Moody, che si scoprirá essere in realtá Barty Crouch Jr., figlio del responsabile del Torneo, Barty Crouch (che verrá assassinato da lui stesso) e fedele servitore di Voldemort, il quale ha assunto la Pozione Polisucco per prenderne le sembianze. L'ultima prova consiste nel superare un labirinto pieno di ostacoli magici per recuperare il trofeo, la Coppa Tremaghi, che si rivelerá una passaporta. Harry e Cedric la toccano contemporaneamente e vengono trasportati in un cimitero dove ad attenderli c'é Peter Minus. Ha cosí inizio la resurrezione di Lord Voldemort. Per evitare intralci, Codaliscia uccide Cedric e costringe poi Harry a donargli una goccia di sangue. Dopo averla ottenuta con la forza, recupera le ossa del padre di Voldemort, Tom Riddle, e dona la sua mano, gettandola nel calderone nel quale si trova anche il Signore Oscuro. Quest'ultimo affronta per la prima volta Harry, senza successo, dato che il ragazzo viene aiutato dagli spiriti dei suoi genitori e di Cedric. Il ragazzo riesce quindi a ritornare ad Hogwarts, sempre grazie alla passaporta. Harry comunica a tutti che Lord Voldemort é risorto, ma nessuno gli crede, tranne Silente che riesce anche a smascherare Barty Crouch Jr. e a ridare la libertá al vero Malocchio. Viene infine celebrato nella Sala Grande una commemorazione funebre in onore di Cedric Diggory, prima vittima della nuova ascesa del Signore Oscuro.
Su Wikipedia

E. L. James, Cinquanta sfumature di grigio, Mondadori, 2011 Quando Anastasia Steele, graziosa e ingenua studentessa americana di 21 anni, incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest'uomo bellissimo e misterioso e di volerlo a tutti i costi. Incapace a sua volta di resisterle, anche lui deve ammettere di desiderarla, ma alle sue condizioni. Presto Anastasia scoprirá che Grey ha gusti erotici e pratiche sessuali decisamente singolari ed &rave; un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dal bisogno di controllo. Nello scoprire l'animo enigmatico di Grey, Anastasia conoscerá per la prima volta i suoi più oscuri desideri.
Su Wikipedia

E. L. James, Cinquanta sfumature di nero, Mondadori, 2012 Profondamente turbata dagli oscuri segreti del giovane e inquieto imprenditore Christian Grey, Anastasia Steele ha messo fine alla loro relazione e ha deciso di iniziare un nuovo lavoro in una casa editrice. Ma l'irresistibile attrazione per Grey domina ancora ogni suo pensiero e quando lui le propone di rivedersi, lei non riesce a dire di no. Pur di non perderla, Christian è disposto a ridefinire i termini del loro accordo e a svelarle qualcosa in piú di sè, rendendo cosí il loro rapporto ancora piú profondo e coinvolgente. Quando finalmente tutto sembra andare per il meglio, i fantasmi del passato si materializzano prepotentemente e Ana si trova a dover fare i conti con due donne che hanno avuto un ruolo importante nella vita di Christian. Di nuovo, il loro rapporto è minacciato e a questo punto Ana deve affrontare la decisione più importante della sua vita, e può prenderla soltanto lei... Questo è il secondo attesissimo volume della trilogia Cinquanta sfumature, il cui successo senza precedenti è iniziato grazie al passaparola delle donne che ne hanno fatto un vero e proprio cult ponendolo al primo posto in tutte le classifiche del mondo.

E. L. James, Cinquanta sfumature di rosso, Mondadori, 2012 Quella che per Anastasia Steele e Christian Grey era iniziata solo come una passione erotica travolgente é destinata in breve tempo a cambiare le loro vite. Ana ha sempre saputo che amarlo non sarebbe stato facile e stare insieme li sottopone a sfide che nessuno dei due aveva previsto. Lei deve imparare a condividere lo stile di vita di Grey senza sacrificare la sua integritá e indipendenza, lui deve superare la sua ossessione per il controllo lasciandosi alle spalle i tormenti che continuano a perseguitarlo. Le cose tra di loro evolvono rapidamente: Ana diventa sempre piú sicura di sè e Christian inizia lentamente ad affidarsi a lei, fino a non poterne pi&urave; fare a meno. In un crescendo di erotismo, passione e sentimento, tutto sembra davvero andare per il meglio. Ma i conti con il passato non sono ancora chiusi... Questo é il terzo e conclusivo volume della trilogia Cinquanta sfumature.

G. R. Richard Martin, Trono di spade. Le cronache del ghiaccio e del fuoco., Vol. 1, Mondadori, 2011 In una terra fuori dal mondo, dove le estati e gli inverni possono durare intere generazioni, sta per esplodere un immane conflitto. Ha inizio qui, nei Sette Regni, una delle più famose saghe del fantasy: Le cronache del Ghiaccio e del Fuoco. Nel Sud caldo e opulento, sul Trono di Spade siede Robert Baratheon, irruento e impulsivo sovrano. La lunga pace che ha accompagnato il suo regno sta per finire: forze minacciose vanno schierandosi in campo. Il re è costretto ad allearsi con il signore del Nord, Eddard Stark, per fronteggiare i nemici, sopra a tutti la famiglia più ricca dei Sette Regni, i Lannister, che coltiva ambizioni grandiose e ordisce macchinazioni segrete per impossessarsi del Trono di Spade. Accecati dalle passioni, mossi da odi nascosti e risentimenti mai sopiti, gli avversari si combattono senza capire che il vero nemico, la più autentica minaccia, è altrove. Dall'estremo Nord infatti premono tribù ostili, animali primordiali e soprattutto gli Estranei, esseri misteriosi che odiano la vita, il calore, il fuoco e l'estate e che attaccano i Guardiani della notte, custodi della Barriera, una muraglia ciclopica eretta per difendere i Sette Regni. Uno scontro dal quale potrebbe dipendere l'esistenza stessa di tutte le nobili casate. Queste sono solo alcune delle avvincenti trame ambientate in un mondo di pericolosa bellezza e di potenti magie, di torbidi segreti e di passioni purissime: una storia straordinaria e cruda come i grandi poemi epici.
Su Wikipedia

Bjorn Larsson, I poeti morti non scrivono gialli, Iperborea, 2011 Un'opaca sera di febbraio, l'editore Karl Peters raggiunge impaziente il porto di Helsingborg. Nella ventiquattrore una bottiglia di champagne e un contratto per il poeta Jan Y. Nilsson, a cui ha chiesto di scrivere un giallo, sicuro bestseller giá venduto ai più prestigiosi editori d'Europa. Ma il poeta accetterá di firmare? Si piegherá alle basse leggi di quel mercato che, con la sua ricerca di una poesia alta ed essenziale, ha sempre snobbato? La risposta é definitiva: Petersén trova Jan Y. impiccato a bordo del peschereccio in cui viveva. Si è suicidato? Il commissario Barck non ha dubbi: i poeti si uccidono, non vengono uccisi. Eppure i motivi per farlo fuori non mancano, a cominciare dal lauto compenso che Jan Y. avrebbe presto incassato e dal materiale scottante sugli squali della finanza che il suo romanzo era pronto a denunciare. Nell'etá dell'oro dei thriller, Björn Larsson scrive "una specie di giallo" che é un gioco letterario di raffinata ironia e autoironia, per indagare l'essenza stessa della scrittura e della vocazione artistica. In una sferzante satira di un mondo editoriale all'isterica ricerca del prossimo successo, solo un "poliziotto-poeta" é in grado di scoprire le associazioni nascoste, di rivelare l'inatteso, di afferrare le verité che si celano dietro le apparenze.
Su books-blog

Ken Follett, Codice Rebecca, Mondadori, 1986 Nord Africa, estate 1942. Il generale Rommel, la "volpe del deserto", ha accerchiato le truppe britanniche e sembra a un passo dalla vittoria finale. Ha un'arma segreta: una spia assolutamente fuori dal comune, Alex Wolff, che gli comunica direttamente i piani segreti dell'esercito di Sua Maestá servendosi di un invincibile sistema cifrato, il codice Rebecca. La Germania nazista avrá dunque il sopravvento? Cosí sembra, a meno che non si riesca a bloccare Wolff e a carpirgli la chiave del codice. L'unico che può farlo è un ufficiale inglese, il maggiore Vendam, nelle cui mani sono le sorti dell'umanitá...
Maggiori Info su Wikipedia

J.K. Rowling, Harry Potter e i Doni della Morte, Salani, 2007 Il settimo volume della saga di Harry Potter ha rappresentato lo spunto per la realizzazione di due film. Il volume fu pubblicato nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in altri paesi anglofoni il 21 luglio 2007 come ultimo libro della serie. Harry Potter si prepara a lasciare i Dursleys e Privet Drive per l'ultima volta. Il futuro che lo aspetta é pieno di pericoli, non solo per lui ma per chiunque gli sia vicino e Harry ha giá avuto cosí tante perdite. Solo distruggendo i rimanenti Horcrux di Voldemort Harry potrá liberarsi e sconfiggere le forze del male del Signore Oscuro. Durante un ultimo e pericoloso viaggio Harry dovrá trovare la forza e la volontá per una battaglia mortale che lui solo può combattere.
Su Wikipedia

Autore, Titolo, Sottotitolo, Editore, Anno Breve riassunto